LA BOCCA DELLA VERITA’

La Bocca della Verità è un antico mascherone in marmo pavonazzetto, murato nella parete del pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Roma dal 1632. Il mascherone rappresenta un volto maschile barbuto; occhi, naso e bocca sono forati e cavi. Il volto è stato interpretato nel tempo come raffigurazione di vari soggetti: Giove Ammone, il dio Oceano, un oracolo o un fauno.

La Bocca della Verità è un antico mascherone in marmo, murato nella parete del pronao della chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Roma dal 1632. Il mascherone rappresenta un volto maschile barbuto; occhi, naso e bocca sono forati e cavi. Il mascherone gode di fama antica e leggendaria: ad esso veniva attribuito il potere di pronunciare oracoli e verità, soprattutto ad uso dei mariti e delle mogli che dubitassero della fedeltà del coniuge. Sembra che la prova consistesse nel mettere a rischio la mano inserendola nella Bocca.

————————————————————————————————

§ (28.06.21) Queste dichiarazioni di Mario Monti rimangono il top dei top, ecco le sue verità (penso con preoccupazione alla sua povera mano se l’avesse infilata nella Bocca della Verità) :

. . . la Germania ha fatto il grande sacrificio di rinunciare al Marco . . . (sic !)

. . . i vincoli dell’€ hanno costretto la Grecia a dare peso alla cultura della stabilità . . . (sic !)

. . . stiamo assistendo – e non è un paradosso – al successo dell’euro e la Grecia è la manifestazione del più grande successo dell’euro . . . (sic !)

Mi astengo da ogni commento sulla macelleria sociale imposta alla Grecia, altro che cultura della stabilità.

Sul grande sacrificio della Germania: mi limito ad osservare che soltanto chi non vuole vedere la realtà può pensare che la sostituzione del Marco con l’euro sia stato un sacrificio per la Germania, il Paese che ha tratto il maggiore vantaggio dalla moneta unica. Riporto la testimonianza di due esponenti della politica tedesca:

Schulz: “nessun paese trae maggior profitto dall’Unione Europea della Repubblica Federale della Germania; nessun Paese ha un vantaggio maggiore dall’euro e dal mercato unico che la Germania

Ska Keller: “se la Germania lasciasse l’euro ne avrebbe enormi svantaggi” (NB: questa dichiarazione è stata cancellata dal video disponibile sul sito di Ballarò, ma il web ha una memoria di ferro e non perdona!). Franziska “Ska” Keller è parlamentare europea tedesca dal 2009 e candidata dei Verdi alla presidenza della commissione europea nel 2014 e nel 2019.

Theo Waigel, ex ministro delle finanze:

————————————————————————————————

§ (25.06.21) Alessandro Barbero: l’Unione Europea è un’istituzione realmente democratica?

Parole semplici e chiare, verità profonde:

—————————————————————————————

§ (24.06.21) … quando esponenti politici e sindacali tedeschi dissero la verità al professor Emiliano Brancaccio

———————————————————————————————————————-

§ (24.06.21) … quelli che l’euro è irreversibile: in realtà l’euro è come l’amore “è eterno finché dura

Anche Ignazio Visco ha messo la mano nella Bocca della Verità: una moneta senza Stato può durare fino a un certo momento ma poi c’è bisogno di uno Stato e di un’unione di bilancio

  • poiché quanto auspicato da Visco non sta scritto in nessun trattato (anzi sta scritto nei trattati che ogni passo in quella direzione è vietato),
  • poiché non esiste nessun accordo per una futura modifica dei trattati nel senso auspicato,
  • poiché non è all’orizzonte alcuna volontà politica di procedere verso uno Stato federale,

ergo chi parla di irreversibilità esprime niente più che un proprio auspicio privo di concreto fondamento.

___________________________________________________________________________

§ Federico Fubini, non certo un severo fustigatore delle disfunzionalità dell’eurozona: Negli Stati Uniti l’amministrazione di Joe Biden sta lanciando l’azione contro la disuguaglianza più decisa dell’ultimo mezzo secolo. In Europa oggi si preferisce fingere di credere che il Recovery sia la sola risposta possibile e sufficiente. E in Italia i partiti, anche di sinistra, parlano quasi solo di se stessi. Anche culturalmente siamo indietro“.

—————————————————————————————————————–

§ Massimo Garavaglia svela la minaccia della BCE di non acquistare titoli di Stato italiani se …

————————————————————————————————————————-

§ Sorprendente dichiarazione del Ministro Andrea Orlando (… davanti alla Bocca della Verità molti dicono come stanno veramente le cose ! )

Andrea Orlando confessa: governo sotto ricatto BCE sul pareggio di bilancio.

Il Ministro racconta che il pareggio di bilancio fu inserito in Costituzione sotto la presssione della BCE che, altrimenti, si sarebbe rifiutata di acquistare titoli del debito pubblico: https://youtu.be/KUfKB_Bastg

Il video non è più disponibile su youtube perchè il sito di Byoblu è stato oscurato: hanno tappato la bocca alla BOCCA DELLA VERITA’

leggi qui e sostieni l’informazione libera: https://www.byoblu.com/2021/03/30/una-sfida-per-tutti/

qui il video è rimasto: vedi dal minuto 1:09:31 al minuto 1:11:33

https://www.ilfattoquotidiano.it/2016/09/03/versiliana-2016-perche-si-perche-no-rivedi-il-dibattito-con-orlando-e-zagrebelsky/3011117/?pl_id=62743&pl_type=category
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

§ Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia: 366 pagine per spiegare perché l’euro non funziona

————————————————————————————————————

§ Romano Prodi spiega l’impatto sociale dell’austerity

http://www.repubblica.it/politica/2016/06/22/news/prodi_messaggio_al_governo_due_anni_bastano_per_logorarsi_necessario_cambiare_politiche_-142541909/

——————————————————————————————————————–

§ Giuliano Amato, incredibilmente, confessa: l’Unione Europea, con la moneta unica, ha creato un sistema disfunzionale e lo ha fatto nonostante le indicazioni contrarie di molti economisti ed, ora, anche Amato deve ammettere che le analisi critiche erano fondate e i fatti lo dimostrano

“era davvero difficile che funzionasse e ne abbiamo visto tutti i problemi”

https://youtu.be/2culAA6_wwY

———————————————————————————————————————–

§ Mario Monti, Senatore a vita, che ha prestato giuramento sulla Costituzione della Repubblica Italiana, ci spiega che è opportuno portare le decisioni di governo dell’economia AL RIPARO DAL PROCESSO ELETTORALE. Apprezziamo la sua sincerità, un po’ meno il disprezzo per la sovranità popolare. Pieno apprezzamento, invece, da parte della Hayek Foundation.

4 Comments

  • Martino Bonardi
    Aprile 3, , 1:35 pm

    Caro professore,
    proprio su stimolo del corso a cui partecipai alla LUSC ho incominciato a informarmi scovando a mia volta molte interessanti confessioni. In particolare una di Romano Prodi contenuta in questa intervista radiofonica in cui spiega chi comanda in Europa . Ascolti al minuto 12. Vedrà che è eccezionale https://www.radio24.ilsole24ore.com/programmi/24mattino-morgana-e-merlino/puntata/trasmissione-dicembre-2018-090339-gSLAgbC8vC

    • Eugenio Pavarani
      Aprile 4, , 7:17 pm

      L’Unione non è una squadra che compete con altre squadre di altri continenti. E’ un campo da gioco in cui si svolge la competizione tra squadre nazionali europee. Non esiste un interesse europeo di ordine superiore rispetto agli interessi nazionali. Ogni paese si batte per i propri interessi in gare in cui vince il più forte, o la coalizione più forte. Il Parlamento e la Commissione, organi che dovrebbero esprimere l’interesse europeo hanno campi d’azione limitati e nei processi decisionali hanno peso modesto rispetto al Consiglio, luogo di scontro tra i leader nazionali. Le parole chiave non sono cooperazione e solidarietà, come molti vorrebbero, ma concorrenza e competizione. Ci sono vincitori e ci sono perdenti, non solo tra Stati, ma anche e soprattutto tra classi sociali e tra capitale e lavoro. Le regole del gioco sono quelle del mercato che premia e penalizza. La politica e la democrazia sono nemiche del mercato e vengono fortemente depotenziate. Tutto questo è quanto di più lontano si possa immaginare rispetto al progetto di società prefigurato nella nostra Costituzione. Lo riconosce ormai anche Prodi.

  • odossy
    Maggio 7, , 7:01 pm

    I think, that you are not right. I am assured. Let’s discuss it.

Leave a Comment